10 brand beauty che proteggono il pianeta

brand beauty che proteggono il pianeta 2021 earth day

Nella Giornata Mondiale della Terra ho pensato che avrebbe avuto molto senso parlare di brand beauty che proteggono il pianeta in cui viviamo. Sempre più spesso stiamo vedendo un approccio green da parte di tantissimi marchi del settore, e sappiamo appunto che il fenomeno della Clean Beauty è in rapida ascesa.

10 brand beauty che proteggono il pianeta

L’Oréal

Ebbene sì, so che alcuni di voi saranno scettici ma anche un colosso del beauty come L’Oréal ha preso degli impegni con la Terra. E’ nato infatti il programma L’Oréal For The Future, che si basa su una strategia di sviluppo sostenibile con obiettivi sfidanti da perseguire entro il 2030.

Il progetto si basa su 3 principi fondametali:

  • riduzione dell’impatto in termini di biodiversità, consumo idrico, clima e risorse naturali
  • coinvolgimento di fornitori e clienti nel processo di trasformazione eco-sostenibile
  • supporto con contributi concreti all’ambiente. Sono stati stanziati 100 milioni di euro in investimenti a impatto ambientale, dedicati alla rigenerazione degli ecosistemi e allo sviluppo dell’economia circolare, e 50 milioni di euro a sostegno di donne altamente vulnerabili

Per approfondire i singoli impegni presi da qui ai prossimi 10 anni, potete leggere la pagina dedicata sul sito del brand.

Clinique

clinique clean logo brand beauty che proteggono il pianeta

Un altro dei brand beauty che proteggono il pianeta è Clinique. Inizia questo suo percorso con il lancio della linea All About Clean e della nuova crema Moisture Surge 100H. In entrambi i casi sui pack è presente il bollino “Clinique Clean” che indica l’utilizzo di imballaggi e packaging riciclabili, riciclati ed eco-friendly.

Tra i punti di maggiore attenzione ci sono:

  • limitato utilizzo di plastica vergine a favore di quella riciclata. Entro il 2025 il brand ha l’obiettivo di avere il 75-100% di packaging riutilizzabili e riciclabili
  • maggiore attenzione alla protezione dell’ambiente
  • uso di vasetti in vetro, da sciacquare e smaltire nell’apposita raccolta

Avène

avène skin protect ocean respect

Tra i prodotti più pericolosi per il pianeta ci sono certamente i solari. Gli ingredienti che li compongono fanno bene a noi perché ci danno una protezione molto alta dai raggi UVB-UVA, ma potrebbero danneggiare gli oceani. Ecco il motivo per cui molti marchi, come Avène, prestano particolare attenzione all’impatto ambientale.

Il progetto di Avène si chiama Skin Protect, Ocean Respect e si impegna a preservare la biodiversità marina:

  • utilizzando filtri solari non ecotossici, non dannosi per coralli, fitoplancton e zooplancton
  • selezionando accuratamente la composizione dei solari, priva di siliconi per migliorarne la biodegradabilità
  • sostenendo Pur Project per ripristinare le foreste di mangrovie e le barriere coralline dell’Indonesia

Maria Nila

maria nila eco therapy revive gamma haircare

Parlando di haircare, non si può non citare Maria Nila. Il marchio svedese 100% vegan è attivo su vari fronti:

  • ha scelto di utilizzare imballi di plastica 100% recuperata dagli oceani per la sua gamma Eco Therapy Revive. Grazie alla partnership con Ocean Waste Plastic, solo nel 2020 sono state ripescate dal mare oltre 959.000 bottiglie
  • sostiene Plan Vivo, un’organizzazione che tutela l’ambiente in tutto il mondo e che si occupa di piantare alberi
  • ha donato proventi alla fondazione The Perfect World che si occupa di proteggere la natura e gli animali per le future generazioni

Insomma, ogni volta che acquistate un prodotto Maria Nila siete certi di contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta!

Brand beauty che proteggono il pianeta: Caudalie

caudalie brand beauty che proteggono il pianeta

Tornando ai solari, un altro dei brand più attivi nella protezione degli oceani, è Caudalie. Esattamente come Avène, anche le creme solari protettive di Caudalie utilizzano formule non tossiche per l’ecosistema marino:

  • sono prive di oxybenzone e octinoxate, 2 filtri chimici che sono contenuti in più di 3.500 creme solari. Questi filtri contaminano alcune alghe da cui dipendono i coralli, che sono fondamentali per l’ambiente acquatico
  • non contengono filtri idrosolubili, responsabili dell’inquinamento degli oceani
  • sono biodegradabili per ridurre l’impatto ambientale al minimo

Da tempo Caudalie si impegna per la tutela dei coralli supportando Coral Guardian, basti pensare che nel 2019 il suo contributo ha aiutato a ripristinare e trapiantare più di 3.000 coralli in Indonesia.
In più, dal 2012, il brand fondato da Mathilde Thomas è membro di “1% for the Planet” e devolve l’1% del suo fatturato mondiale ad associazioni impegnate nella tutela dell’ambiente.
Per saperne di più su tutte le associazioni partner, vi invito ad approfondire sul sito ufficiale Caudalie.

Origins

brand beauty che proteggono il pianeta origins italia
Fonte: sito Origins

Tra i brand beauty che proteggono il pianeta di cui vi voglio parlare c’è Origins. I prodotti sono basati tutti sul potere delle piante in cosmesi nel pieno rispetto della natura, realizzati con risorse rinnovabili, tra cui l’energia eolica, e con processi eco-sostenibili. Alla base della mission del brand c’è il benessere della pelle e al tempo stesso del nostro pianeta:

  • i packaging sono ridotti al minimo e le confezioni sono fatte con cartone proveniente da foreste gestite in modo responsabile. La maggioranza degli imballaggi sono riciclabili o riutilizzabili
  • grazie alla collaborazione con l’American Forests’ Global ReLeaf e con altre ONG ambientaliste in tutto il mondo, Origins si occupa di piantare alberi. Ne sono stati piantati più di 1,3 milioni e l’obiettivo annuale è intorno al mezzo milione
  • per la produzione vengono usate energie rinnovabili al 100%

Origins ha proprio istituito un fondo per sostenere il lavoro delle organizzazioni per la giustizia ambientale. L’obiettivo è quello di intraprendere la strada verso un reale e significativo cambiamento, per vivere in un mondo migliore.

Botanics UK

botanics uk earth month 2021
Fonte: IG @botanicsuk

Un marchio skincare che ho avuto il piacere di testare e che è attento alla natura è Botanics UK. Fondato nel 1995 in Gran Bretagna, Botanics UK nasce dalla passione per le piante. I prodotti sono tutti 100% cruelty free, non testati sugli animali e utilizzano ingredienti sostenibili, da fonti eticamente integre e trasparenti.

  • tutti i prodotti sono certificati organici e vegan
  • dal 2015 sono state rimosse le micro sfere dai prodotti a risciacquo
  • le confezioni hanno la plastica ridotta al minimo, i pack secondari non vengono prodotti se non sono indispensabili
  • l’obiettivo entro il 2025 è avere imballaggi di plastica 100% riutilizzabili e riciclabili
  • i packaging di cartone provengono da fonti responsabili e sono certificate dal Forest Stewardship Council

Botanics UK lavora costantemente per migliorare l’impatto sull’ambiente, riducendo i rifiuti e supportando la lotta al cambiamento climatico.

FaceD

faced skincare sostenibile italiana
Fonte: IG @faced_italia

Guardando ai brand beauty che proteggono il pianeta in terra nostrana, trovo interessante il concept di FaceD. Fondato a Milano nel 2021, FaceD è un’azienda di dermocosmetica molto attenta a certificare i propri prodotti grazie a test strumentali e clinici. Nondimeno, uno degli aspetti fondamentali è la sostenibilità.

  • sono preferiti i packaging di vetro o provenienti da materiali riciclati
  • come per Botanics UK, FaceD utilizza carta certificata dal Forest Stewardship Council
  • tuttavia la cosa più interessante è che il brand permette di acquistare i prodotti senza imballaggio, ad un costo più basso

L’impegno di FaceD si riflette anche sulla comunità e non solamente sull’ambiente. Tanto è vero che il 3% del fatturato viene donato al progetto Derive e Approdi del Comune di Milano a tutela delle persone vittime di tratta o sfruttamento. Chapeau!

Honieh Beauty

brand beauty ecosostenibili honieh

Rimanendo in tema skincare italiana, è molto bello il percorso intrapreso da Honieh Beauty. Erika Boldrin è la fondatrice del brand e ha scelto di impegnarsi con prodotti senza siliconi, profumi sintetici, coloranti e ftalati. Oltre a questo, gli ingredienti derivano da fondi ecocompatibili e naturali e sono certificati dall’associazione Aiab.

Honieh Beauty ha di recente implementato ulteriori cambiamenti per ridurre al minimo i rifiuti:

  • quando ordinate sul sito ufficiale il pacco avrà 1 sola scatola e non avrà velina per diminuire il consumo di carta
  • ogni box è priva di plastica per renderla completamente riciclabile ed è chiusa da un adesivo di carta
  • nel 2021 il brand si impegna a trovare packaging alternativi per eliminare la plastica anche dalle confezioni

Brand beauty che proteggono il pianeta: REN Skincare

REN Clean Skincare Surfrider

Un altro marchio inglese che dal 2000 ha fatto della clean skincare il suo cavallo di battaglia, è REN Skincare. La sua filosofia si basa su 2 principi: essere ‘clean’ per la pelle e per l’ambiente.

  • gli ingredienti provengono da fonti sostenibili e sono scelti con cura per essere adatti a tutti i tipi di pelle
  • i flaconi dei pack derivano dalla plastica recuperata dagli oceani o è plastica riciclata
  • REN Skincare è partner della Fondazione Surfrider, associazione no profit impegnata nella protezione degli oceani, delle spiagge e ambienti marini

Entro il 2021 il brand si prefissa di arrivare all’obiettivo Zero Waste, coronando la lotta allo spreco, riducendo i rifiuti delle confezioni e arrivando al 100% di materiali riciclabili.

Conclusioni

Per riassumere possiamo dire che, finalmente, il settore della bellezza sta muovendo passi importanti verso la sostenibilità e l’ecocompatibilità. Dai brand più piccoli ed indipendenti, fino ad arrivare ai colossi del mercato, è evidente il cambio di direzione. Ciò che possiamo fare noi nel nostro piccolo è sostenere queste aziende, pensare bene a dove e come spendiamo i nostri soldi. Ma, soprattutto, imparare a riciclare e differenziare i rifiuti, in modo consapevole e oculato.

Il pianeta Terra è soltanto uno, ed è la nostra casa per tutta la vita. Rispettare la natura e gli animali è il minimo che possiamo fare per restare in salute e preservare la biodiversità!

Silvia AndOutComesTheGirl

Header Photo by Nykaa.com

2 commenti

  1. Yves Rocher utilizza tutti flaconi derivanti da plastica riciclata e con il progetto Plant for Life hanno piantato 100 mln di alberi nel mondo dal 2007 e puntano a raggiungere i 135 mln entro il 2025 🍃

Dimmi cosa ne pensi! ;)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.