Dyson Corrale vale 500€? | Review

dyson corrale piastra per capelli

La piastra per capelli Dyson Corrale sta spopolando ultimamente sui social ma vale davvero 500€? Ho avuto l’opportunità di provarla per 2 settimane e in questa recensione voglio darvi le mie opinioni più sincere possibili su questo prodotto per lo styling dei capelli. Continuate a leggere per scoprire se conviene investire i vostri soldi oppure no!

Piastra per capelli lisci o mossi

Terzo prodotto nato in casa Dyson e dedicato all’hair care, la piastra Dyson Corrale ha diverse caratteristiche che la rendono unica (o che dovrebbero renderla tale). Ma vediamole nel dettaglio.

Le caratteristiche tecniche della Dyson Corrale sono:

  1. innanzitutto che è senza filo, si può utilizzare quindi anche in modalità wireless infatti al suo interno è presente una batteria agli ioni di litio ricaricabile
  2. promette di dimezzare i danni al capello dovuti al calore, grazie alle piastre in lega di rame e manganese che si flettono seguendo l’andamento della ciocca
  3. ha un sistema di controllo del calore che regola la temperatura 100 volte al secondo

Il contenuto della confezione

Il pack della Dyson Corrale è molto compatto ma pesante, al suo interno troviamo la piastra, il cavo per ricaricarla (con trasformatore), la busta in velluto per trasportarla in viaggio, una base di appoggio e ricarica. Non ci sono istruzioni ma solo un QR code per ottenere suggerimenti sullo styling e il classico libretto della garanzia.

Come funziona la Dyson Corrale

La piastra può essere utilizzata in 2 principali modalità: o in maniera classica attaccata alla presa di corrente per un tempo illimitato, oppure senza filo per circa 30 minuti.

Il tempo di ricarica è di circa 70 minuti e successivamente avrete mezz’ora per rendere la vostra chioma liscia o per fare un mosso o delle beach waves. Naturalmente, nel caso si scaricasse nel bel mezzo della piega, basta riattaccare il cavo magnetico alla corrente e potete continuare con lo styling.

Onestamente trovo molto comodo il fatto di poterla usare in camera e non necessariamente in bagno, è di sicuro utile non avere un cavo che impedisce i movimenti, ma penso che l’autonomia sia abbastanza ridotta. Io ho un capello medio-corto e in mezz’ora riesco a fare 2 pieghe, immagino però chi ha dei capelli lunghi e non credo riuscirebbe a concludere la piega con una sola ricarica della Dyson Corrale.

Il calore e le piastre

La Dyson Corrale è molto semplice da utilizzare: su un lato ci sono il bottone da far scorrere per aprirla, il tasto accensione e i tasti + e – per controllare la temperatura. Tenendo premuto il tasto on/off per 1 secondo la piastra si accende e poi basta decidere quale livello di calore si vuole ottenere. In 20 secondi la piastra è pronta.

I livelli di calore disponibili sono soltanto 3, 165°, 185° e 210° gradi. Il mio suggerimento è quello di provare ad usarla partendo dal valore più basso e vedere se i capelli tengono, fino ad arrivare al livello più alto. Come dicevo precedentemente, il sistema di controllo della temperatura funziona 100 volte al secondo, così siete sempre sicuri di non eccedere col calore e non rischiate di danneggiare il capello.

temperature disponibili piastra dyson
Il display mostra la temperatura e lo status della batteria

Le lamine in manganese e lega di rame abbracciano i capelli seguendo l’andamento della ciocca. Questo permette di distribuire il calore in maniera uniforme e di mettere in piega alla prima (lenta, mi raccomando!) passata.

La modalità aereo

Nel caso foste della travel addicted come me e non riusciate a rinunciare alla vostra piastra, la Dyson Corrale ha anche un sistema chiamato Flight-Ready. Questa feature vi permette di “staccare” la batteria “disinnescandola” così che possiate portarla in cabina, nel vostro bagaglio a mano. Inoltre, il voltaggio è universale quindi andrà sempre bene in qualsiasi angolo del globo vogliate utilizzarla!

flight ready dyson corrale

La mia recensione della Dyson Corrale

Bene, ma quindi questa piastra che costa 499€, vale davvero tutti questi soldi? Il prezzo è allineato al Dyson Airwrap e al Dyson Supersonic che viene qualcosa meno.

Oltre ad avere il capello medio-corto, ho un fusto abbastanza sottile e nella parte superiore fragile che tende a spezzarsi. Non faccio uso della piastra ogni volta che lavo i capelli perché non voglio stressarli, nonostante ciò utilizzo sempre un termo protettore anche solo con il phon.

Dopo 2 settimane di test vi posso dare il mio responso: non penso sia necessario spendere 499€ per una piastra anche se riconosco la tecnologia che ci sta dietro. Ahimé non ho riscontrato un’effettiva “cura” in più dei capelli. Certo, sono belli lucenti e leggeri, ma non è un qualcosa che non si possa ottenere con una piastra da 40€.

Ho provato sia a fare il liscio che il mosso, quest’ultimo con diverse tecniche, ma nessuna mi ha mai soddisfatta. Ho dovuto usare sempre il calore massimo per lo styling delle onde perché altrimenti venivano troppo blande, per non parlare del fatto che durano meno di un’ora.
Solitamente il mosso lo faccio col ferro e poi pettino i capelli per aprirli, ottenendo un effetto che si mantiene anche per 2 giorni dormendoci su. Questo risultato non l’ho ottenuto con la Dyson Corrale.

piastra per capelli dyson corrale

Dyson Corrale: i PRO e i CONTRO

In conclusione, quali sono secondo me i pro e i contro della nuova piastra per capelli Dyson Corrale? Ve li elenco qui sotto, sperando che siano utili e vi aiutino a convincervi se acquistarla oppure no 🙂

I Pro

  • Velocità di riscaldamento
  • Senza filo
  • Custodia per viaggiare

I Contro

  • Prezzo
  • Pesantezza (perché all’interno ha appunto una batteria)
  • Cavo di alimentazione ingombrante
  • Non viene fornito il guanto di protezione dal calore
  • Esce il fumo dalla piastra quando si usa
  • I capelli restano poco definiti e la piega dura pochissimo
  • Non ci sono istruzioni dettagliate

Il mio sentiment quindi è un mega MEH per questa piastra. Il risultato che mi dà non è WOW come dovrebbe essere, visto il prezzo high end, e non mi ha conquistata. Forse ad avere i capelli lunghi… Chissà.

Se l’avete provata o comprata fatemelo sapere nei commenti perché sono curiosa di sapere come vi trovate. Se invece siete indecise, fatemi sapere se questa review della Dyson Corrale vi è stata d’aiuto!

Silvia AndOutComesTheGirl

Dimmi cosa ne pensi! ;)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.